5 consigli per scegliere il fotografo per il tuo giorno più bello

A quanto pare per molti il giorno più bello si avvicina, nonostante il periodo assurdo che negli ultimi mesi ci ha destabilizzati tutti. La voglia di festeggiare e tornare ad abbracciarci è uno stimolo forte e festeggiare un evento speciale torna pian piano ad essere in cima ai nostri pensieri. Queste ultime settimane ci hanno regalato un po’ di speranza ed anche se la certezza che tutto sia passato non c’è ancora, sembra avvicinarsi ogni giorno di più. Riprendono così i preparativi interrotti per le cerimonie, giornate speciali che ci fanno sentire liberi di stringerci intorno ai nostri cari, e naturalmente si torna a pianificare ogni particolare, perché giustamente se già prima avevamo voglia che fosse tutto perfetto figuriamoci ora. In molti sono stati costretti a rimandare la data del matrimonio addirittura di un anno, alcuni sono stati costretti a cambiare location, altri a cambiare stagione e di conseguenza anche abiti, allestimenti e così via. Dopo aver scelto location per il ricevimento, abiti ed accessori, ed il luogo della cerimonia, si passa solitamente alle figure incaricate di raccontare ogni cosa: i fotografi, o almeno solitamente la scaletta è questa.

– Il vostro Fotografo dovrà essere un Professionista
– Non basate la vostra scelta solo sul Prezzo
– Dovete essere VOI a scegliere il vostro Fotografo, nessun altro
– Valutate anche la Discrezione di un Fotografo
– Cercate di incontrare e conoscere il vostro Fotografo

Andiamo con ordine e vediamo nel dettaglio quali sono i punti di forza che possono farci scegliere un fotografo piuttosto che un altro:
Il consiglio più prezioso è sicuramente questo: il fotografo per il vostro matrimonio dovrà necessariamente essere un professionista, e purtroppo non è mai un consiglio così scontato. La fotografia è un’arte molto affascinante che raccoglie tantissimi appassionati più o meno preparati, è un mondo bellissimo fatto di studio e fatica, di creatività ed esperienze. La professione è però una cosa diversa! Il ricordo degli eventi di una giornata tanto particolare va affidato a dei professionisti specializzati nel matrimonio, un fotografo tecnicamente bravo e preparato non basta. Un matrimonio presenta tempistiche alle quali si deve essere già abituati, problematiche per le quali spesso non c’è il tempo di ragionare, velocità di esecuzione e padronanza dei propri mezzi sono solo alcune delle armi a disposizione. Una persona brava in cucina sarà in grado di preparare delle pietanze gustose degne di applauso, cucinare durante un matrimonio è ben altra cosa. Stessa cosa se parliamo di musicisti, saper suonare bene non vuol dire saper suonare durante un matrimonio, e così via. Una volta accertata questa differenza sarete voi per primi ad escludere chi non lavora abitualmente nei matrimoni per scegliere un professionista del settore.

Altre volte gli sposi scelgono il fotografo in base al prezzo o alla quantità di “accessori” e “gadget vari” che offrono, ed anche qui si deve fare attenzione. Se da una parte siamo sempre propensi a voler risparmiare qualcosa, soprattutto in un momento difficile come questo, c’è sempre un rovescio della medaglia. All’interno del prezzo di un fotografo professionista ci sono tantissime ore di studio, di pratica sul campo, anni di esperienza, qualità delle attrezzature e non ultimo, il talento che vi ha colpiti. Naturalmente un prezzo spropositato non è sempre sinonimo di certezza così come un prezzo relativamente concorrenziale non è per forza sinonimo di improvvisazione. Molto spesso la verità sta nel mezzo e generalmente, se c’è uno stile fotografico che più vi attira, vedrete che il prezzo sarà più o meno sulla stessa soglia.
Altre volte la scelta ricade sulla conoscenza personale o sulla parentela. La prima cosa da scegliere sono le foto! Sul web è strapieno di portali più o meno conosciuti dove poter confrontare il lavoro di moltissimi professionisti, prendete carta e penna. Se gli scatti vi colpiscono, scrivetevi il nome sul taccuino, se vi lasciano indifferenti andate oltre. Tenete sempre a mente che tutto quel che avrete davanti quel giorno, gli amici, i fiori, la chiesa, la piscina della location, i balli, la torta e così via, potrete ricordarli grazie al fotografo, sarà lui l’incaricato alla costruzione del vostro ricordo perfetto.
Il fotografo deve essere scelto da voi sposi in prima persona, questo perché dovrà essere in grado di produrre immagini in linea con il vostro gusto artistico e con la vostra sensibilità. Mezzo secolo fa i fotografi di matrimonio avevano un certo stile fotografico che nel tempo ha ovviamente subito tantissime modifiche e accorgimenti, sia di natura tecnica che artistica. Con l’avvento della fotografia digitale questa evoluzione ha iniziato a galoppare sempre più veloce ed in tantissime direzioni differenti, dando vita ad un’infinita possibilità di linguaggi e di modi di comunicare. Ancora una volta vi invito a tornare a scegliere gli scatti che più vi rappresentano, superando lo scoglio del “conoscente” o del “familiare”.
Una caratteristica difficile da individuare ma che fa la differenza è la discrezione. Un fotografo professionista che si rispetti è sempre discreto e mai invadente, sia nel porsi con sposi ed invitati, sia nel comporre lo scatto e rubarlo anziché costruirlo, eccezione fatta per gli scatti di coppia. Come detto in precedenza, lo scopo è quello di raccontare tutto, ed un fotografo che riesce a raccontare tutto senza “ingombrare” o addirittura “rubare” la scena agli sposi ha sicuramente una marcia in più. L’unico modo per saperlo è l’esperienza diretta, se quindi siete stati invitati ad un matrimonio ed avete avuto la possibilità di vedere il modo di lavorare di un determinato professionista, oppure tramite passaparola o recensioni sul web.
Come ultima dritta possiamo consigliare la conoscenza diretta con i fotografi candidati, non soffermatevi alla comunicazione a distanza via mail o telefono, il rapporto con il vostro fotografo dovrà andare ben oltre la semplice presentazione. Deve esserci uno scambio, una connessione empatica che vi rivelerà subito se è la scelta giusta o meno, e soprattutto il fotografo avrà molti elementi in più su cui potrà lavorare. Prendetevi il tempo che serve per esporre quanto avete in mente, un professionista si metterà a vostra disposizione fin da subito, troverà il modo di accontentarvi senza snaturare lo stile del proprio lavoro. Inoltre potrete toccare con mano prodotti che vanno visti di persona come stampe ed album; se c’è una frase che i nostri sposi ripetono sempre è questa: “…stampate fanno tutto un altro effetto…”.
Se il traguardo è il ricordo perfetto, dovrete essere certi di aver fatto la scelta perfetta!

Stefano D'offizi5 consigli per scegliere il fotografo per il tuo giorno più bello

Related Posts